Importazione senza IVA, Reverse charge dell'IVA sulle importazioni in Francia

Depositare la domanda di autoliquidazione dell'IVA all'importazione
Introduzione

Prima del 1 ° gennaio 2017, era possibile importare merci in Francia senza anticipare l'IVA all'importazione tramite l'implementazione di AI2 o lo sdoganamento sotto il regime 42.00. Tuttavia, questo sistema era piuttosto restrittivo da attuare ed era limitato a determinate società che soddisfacevano condizioni molto specifiche. Da quando la legge finanziaria di modifica del 2016 è entrata in vigore il 1 ° gennaio 2017, qualsiasi soggetto passivo ha il diritto di richiedere l'inversione contabile dell'IVA all'importazione.

Sommario

Autoliquidazione dell' IVA all'importazione

L’inversione contabile dell’IVA sulle importazioni (ATVAI) ora va a vantaggio di tutti i soggetti passivi IVA che effettuano importazioni in Francia, per le quali sono soggetti all’imposta, senza che essi abbiano preventivamente l’apposita procedura doganale.

La legge ritiene che qualsiasi persona fisica o giuridica soggetta ad IVA, stabilita nel territorio doganale dell’Unione Europea e soggetta all’imposta per le operazioni di importazione effettuate in Francia, è autorizzata a “invertire” l’IVA all’importazione. È anche importante ricordare che anche le persone soggette a IVA stabilite al di fuori dell’Unione Europea possono beneficiare di questo dispositivo.

Per beneficiare di questa opzione, gli operatori stabiliti nell’Unione Europea (UE) devono soddisfare questi 4 criteri:

Reverse charge dell'IVA all'importazione in Francia per le società non stabilite nell'UE

Le società non stabilite nell’UE devono effettuare lo sdoganamento tramite un rappresentante doganale in possesso di una valida autorizzazione di operatore economico autorizzato in “semplificazioni doganali”. Questa condizione consente di avere lo stesso livello di sicurezza delle società europee.

Per le società non stabilite ai sensi dell’IVA in Francia, questa opzione rimane aperta nella misura in cui si registrano per l’IVA al fine di presentare una CA3 per l’inversione dell’IVA all’importazione. Per le società extracomunitarie, saranno in linea di principio (alcuni Stati sono esclusi da tale obbligo), tenuti a designare un rappresentante fiscale che dovrà essere distinto dal rappresentante doganale sopra designato.

Perché l'autoliquidazione dell'IVA all'importazione è stata messa in atto?

Questa misura è un messaggio forte per migliorare l’immagine della Francia e invitare ancora una volta le aziende importatrici a scegliere la Francia per lo sdoganamento. La Francia è molto indietro rispetto al suo vicino belga, che offre molte soluzioni per ridurre al minimo l’impatto dell’IVA sulle importazioni.

Come promemoria, durante un’importazione, i dazi doganali e l’IVA vengono richiesti dalla dogana. I dazi doganali sono calcolati sul valore della merce + tutti i costi (assicurazione, trasporto …) fino all’ingresso nell’UE. I dazi doganali non possono essere recuperati. L’IVA è calcolata sul valore della merce più tutte le spese di spedizione e di assicurazione fino al punto di consegna finale, nonché l’importo di eventuali dazi doganali. Questa IVA è recuperabile tramite la dichiarazione CA3 per le società registrate per l’IVA o tramite una richiesta di rimborso per le società non registrate. Questa IVA può anche essere inversa (vedi sotto) in modo da non essere anticipata.

Un nuovo meccanismo di inversione contabile per l'IVA all'importazione entrerà in vigore il 1 gennaio 2020

Nella legge finanziaria del 2019, entrata in vigore il 1º gennaio 2020, sono previste novità. Le condizioni per il rilascio dell’autorizzazione sono alleggerite:

Invia la richiesta di autorizzazione all'autoliquidazione

I moduli per la richiesta di autorizzazione all’autoliquidazione sono disponibili online sul sito web della dogana :

Modulo per i soggetti passivi stabiliti nel TDU

Modulo per i soggetti passivi non stabiliti nel TDU

La società (o il suo rappresentante doganale) deve indirizzare la sua richiesta a uno dei principali uffici doganali in cui la società presenta abitualmente le dichiarazioni di importazione.

Se la società o il suo rappresentante non sono in grado di identificare questo ufficio, possono contattare l’unità di consulenza aziendale competente a livello locale.

Se i vari stabilimenti della società hanno diversi numeri di partita IVA intracomunitaria, devono presentare una richiesta di autorizzazione per ciascuno dei numeri di partita IVA.

L’autorizzazione all’inversione contabile ha effetto il 1 ° giorno del mese successivo a quello del rilascio dell’autorizzazione da parte dell’amministrazione doganale e dei dazi indiretti. Termina alla fine del 3 ° anno successivo.

L’autorizzazione è rinnovabile per tacito accordo per un periodo di 3 anni civili. La richiesta di rinnovo deve essere presentata per iscritto entro e non oltre 2 mesi prima della fine della validità dell’autorizzazione.

Una volta ottenuta l’autorizzazione, il meccanismo di inversione contabile opera come opzione. Un soggetto passivo che dispone di un’autorizzazione di inversione contabile rilasciata dall’amministrazione doganale e dei dazi indiretti ha quindi sempre una scelta. Può scegliere di richiedere o meno l’inversione contabile dell’IVA al momento dello sdoganamento (presentazione della sua dichiarazione di importazione).

Perché rivolgersi a Eurofiscalis come rappresentante fiscale / agente fiscale?

Eurofiscalis è uno studio fiscale internazionale specializzato nella rappresentanza fiscale. Esperti aziendali locali (commercialisti, contabili, specialisti fiscali, ecc.), Che spesso parlano 3 lingue, si prendono cura dei tuoi obblighi fiscali locali per conto della tua azienda. La tassazione intracomunitaria è una questione chiave per il vostro successo nello sviluppo internazionale, motivo per cui costruiamo un rapporto di fiducia a lungo termine.

Analisi dei tuoi obblighi fiscali

Analisi dei tuoi flussi e rispetto di IVA, intrastat, fatture, dogane

Partita IVA

Preparazione e invio del file di registrazione

Ottenere il tuo numero locale

Ottenere i numeri locali e il numero EORI

Contabilità

Contabilità clienti / fornitori semplificata

Deposito delle vostre dichiarazioni

Archiviazione delle dichiarazioni periodiche IVA e intrastat

Interlocutore con le autorità

Unico punto di contatto con le amministrazioni locali

State cercando un

Un ufficio di esperti contabili a livello internazionale

Mettiti in contatto con un operatore aziendale 

Più di 500 società internazioali si affidano a noi

Paesi in cui offriamo il servizio di rappresentanza fiscale

Europa orientale
Nord Europa
Europa del Sud