fiscalisti - esperti IVA
fiscalisti - esperti IVA

Quali sono le aliquote IVA nell'UE?

L’IVA, o Imposta sul Valore Aggiunto, è un’imposta indiretta applicata alla maggior parte dei prodotti e servizi venduti nell’Unione Europea. Le aliquote IVA applicate nell’UE variano da Paese a Paese, ma sono generalmente comprese tra il 15% e il 27%.

 

Per il 2024, diversi Paesi dell’UE hanno annunciato modifiche alle aliquote IVA applicate. Tali modifiche sono motivate da una serie di fattori, tra cui il desiderio di semplificare il sistema dell’IVA, di promuovere la crescita economica o di sostenere determinati settori economici.

Sommaire

Quali sono le aliquote IVA dell'UE per il 2024? Elenco delle aliquote IVA nell'UE

Paese
Tasso standard
Tasso ridotto 1
Tasso ridotto 2
Tasso super-ridotto
Tasso di parcheggio
Germania
19%
7%
Austria
20%
10%
13%
13%
Belgio
21%
6%
12%
12%
Bulgaria
20%
9%
Cipro
19%
5%
9%
Croazia
25%
5%
13%
Danimarca
25%
Spagna
21%
10%
4%
Estonia
22%
9%
Finlandia
24%
10%
14%
Francia
20%
5,5%
10%
2,1%
Grecia
24%
6%
13%
Ungheria
27%
5%
18%
Irlanda
23%
9%
13,5%
4,80%
13,5%
Irlanda del Nord
20%
5%
Italia
22%
10%
5%
4%
Lettonia
21%
12%
5%
Lituania
21%
5%
9%
Lussemburgo
17%
8%
14%
3%
12%
Malta
18%
5%
7%
Norvegia
25%
15%
12%
Paesi Bassi
21%
9%
Polonia
23%
5%
8%
Portogallo
23%
6%
13%
13%
Repubblica Ceca
21%
12%
Romania
19%
5%
9%
Regno-Unito
20%
5%
Slovaquie
20%
10%
Slovenia
22%
9,5%
5%
Svezia
25%
6%
12%
Svizzera
8.1%
2.6%
3.8%

Quali sono le modifiche alle aliquote IVA nell'UE per il 2024?

Aliquote IVA 2024 in Svizzera

Aliquota IVA 2024 nella Repubblica Ceca

La modifica delle aliquote IVA nella Repubblica Ceca riguarda le aliquote ridotte. Dal 1° gennaio 2024, la Repubblica Ceca abolirà le due aliquote ridotte del 10% e del 15% e le sostituirà con un’unica aliquota ridotta del 12%.

Modifica dell'aliquota IVA in Estonia per il 2024

L’Estonia ha aumentato l’aliquota IVA standard nel 2024. Dal 1° gennaio 2024 l’aliquota passerà dal 20% al 22%.

Aliquota IVA Lussemburgo 2024

Per contrastare il rallentamento economico causato dalla crisi COVID e limitare l’inflazione, il Lussemburgo ha deciso di ridurre le aliquote IVA di 1 punto nel 2023. Per il 2024, questa misura sarà interrotta e le aliquote IVA del 2024 riprenderanno il punto perso nel 2023. Le aliquote IVA saranno le seguenti:

Quando vanno applicate le aliquote IVA dell'UE?

La conformità all’IVA è un obbligo importante per le imprese che operano nell’Unione Europea su base B2B e B2C. Può essere complesso ma è importante comprendere i principi di base per evitare sanzioni e ottimizzare la posizione fiscale della vostra azienda.

Per le vendite e-commerce e le vendite su MarketPlaces

Se il venditore di e-commerce realizza più di 10.000 euro di vendite a distanza (la soglia globale in tutti i Paesi dell’UE), deve applicare l’aliquota IVA del Paese di consegna.

Ecco un esempio concreto:

Perché?:

in base alle norme UE sull’IVA, le imprese che vendono beni a clienti in un altro Paese dell’UE devono applicare l’aliquota IVA applicabile in quel Paese. Tuttavia, le imprese il cui fatturato al di fuori del Paese di stabilimento è inferiore a 10.000 euro devono applicare l’IVA del Paese di stabilimento. Cosa devo fare se il mio fatturato supera la soglia? Se il fatturato di un e-tailer italiano al di fuori dell’Italia supera i 10.000 euro in un anno, deve :

Per saperne di più sull’OSS e sull’IOSS, potete leggere l’articolo che abbiamo scritto per voi quando è stata introdotta la riforma del “pacchetto IVA e-commerce”.

Applicazione dell'aliquota IVA di un altro paese dell'UE a una vendita locale

Si parla di vendita locale quando la merce viene venduta nel Paese in cui è immagazzinata. In caso di vendita locale, è necessario applicare l’aliquota IVA 2024 del Paese in cui si effettua la vendita. Facciamo un esempio: un’azienda italiana immagazzina le sue scarpe in Germania e le vende a privati in Germania. Le scarpe non lasciano la Germania, quindi questa è considerata una vendita locale. Gli obblighi dell’azienda italiana sono:

Sapevate che il nome dell’imposta sul valore aggiunto in Germania è Umsatzsteuer? Per saperne di più sull’IVA in Germania, leggete la nostra Guida all’IVA in Germania.

Quando viene applicata l'IVA?

IVA e operazioni intracomunitarie: capire i meccanismi di base

Per le imprese situate nell’UE, l’IVA si applica generalmente alla maggior parte delle transazioni che coinvolgono beni e servizi. L’imposta viene imposta nel Paese dell’UE in cui i beni o i servizi vengono consumati dal consumatore finale. Ciò significa che, sia che stiate acquistando forniture per ufficio o vendendo prodotti finiti, l’IVA sarà generalmente calcolata in base all’aliquota applicabile nel paese del consumatore.

Esenzione IVA per le esportazioni al di fuori dell'UE: procedure e documentazione

La situazione cambia significativamente per le transazioni verso i Paesi extra-UE. Le merci esportate in Paesi extra-UE non sono soggette all’IVA. Ciò significa che l’IVA, generalmente dovuta nel Paese di importazione, non è un problema per l’esportatore all’interno dell’UE. Tuttavia, è comunque essenziale fornire una documentazione adeguata per dimostrare che le merci hanno lasciato l’UE. Questa documentazione può includere una copia della fattura, un documento di trasporto o un documento doganale che certifichi che le merci sono state importate nel Paese di destinazione.

Deducibilità dell'IVA su operazioni precedenti

Un vantaggio significativo per gli esportatori è la possibilità di ottenere il rimborso dell’IVA pagata su acquisti o investimenti precedenti che sono direttamente collegati alla successiva esportazione dei beni. Per beneficiare di questa detrazione, è essenziale presentare alle autorità fiscali i documenti giustificativi necessari. Se i documenti richiesti non sono disponibili, si rischia di perdere il diritto al rimborso dell’IVA per questi beni esportati.

Trova le aliquote IVA dell'UE per il 2023 e il 2022

Aliquote IVA UE per il 2023

Paese
Tasso Normale
Tasso ridotto 1
Tasso Ridotto 2
Tasso super ridotto
Tasso Parking
Germania
19%
7%
Austria
20%
10%
13%
13%
Belgio
21%
6%
12%
12%
Bulgaria
20%
9%
Cipro
19%
5%
9%
Croazia
25%
5%
13%
Danimarca
25%
Spagna
21%
10%
4%
Estonia
20%
9%
Finlandia
24%
10%
14%
Francia
20%
5,5%
10%
2,1%
Grecia
24%
6%
13%
Ungheria
27%
5%
18%
Irlanda
23%
9%
13,5%
4,80%
13,5%
Irlanda del Nord
20%
5%
Italia
22%
10%
5%
4%
Lettonia
21%
12%
5%
Lituania
21%
5%
9%
Lussemburgo
16%
7%
13%
3%
12%
Malta
18%
5%
7%
Paesi Bassi
21%
9%
Polonia
23%
5%
8%
Portogallo
23%
6%
13%
13%
Repubblica Ceca
21%
15%
10%
Romania
19%
5%
9%
Regno Unito
20%
5%
Slovacchia
20%
10%
Slovenia
22%
9,5%
5%
Svezia
25%
6%
12%
Svizzera
7.7%
2.5%
3.7%

Aliquote IVA nell'UE per il 2022

Paese
Tasso standard
Tasso ridotto 1
Tasso ridotto 2
Tasso super-ridotto
Tasso di parcheggio
Germania
19%
7%
Austria
20%
10%
12%
Belgio
21%
6%
12%
12%
Bulgaria
20%
9%
Cipro
19%
5%
9%
Croazia
25%
5%
13%
Danimarca
25%
Spagna
21%
10%
4%
Estonia
20%
9%
Finlandia
24%
10%
14%
Francia
20%
5,5%
10%
2,1%
Grecia
24%
6,5%
13%
Ungheria
27%
5%
18%
Irlanda
23%
9%
13,5%
4,5%
13,5%
Italia
22%
10%
4%
Lettonia
21%
12%
Lituania
21%
5%
9%
Lussemburgo
17%
6%
12%
3%
12%
Malta
18%
5%
7%
Paesi Bassi
21%
6%
Polonia
23%
5%
8%
Portogallo
23%
6%
13%
13%
Repubblica Ceca
21%
15%
Romania
19%
5%
9%
Slovaquie
20%
10%
Slovenia
22%
9,5%
Svezia
25%
6%
12%

Definizione delle aliquote IVA standard, ridotta e di parcheggio

Gli Stati membri sono liberi di stabilire le proprie aliquote IVA. Tuttavia, la Direttiva IVA fornisce un quadro giuridico per queste aliquote in Europa, comprese le soglie minime.

L'aliquota IVA standard o normale

È il tasso applicato alla maggior parte dei prodotti e servizi. Il tasso deve essere almeno del 15%, senza un valore massimo.

L'aliquota IVA ridotta

L’Unione Europea consente agli Stati membri di applicare fino a due aliquote IVA ridotte. Queste si applicano solo ai beni e servizi elencati nell’Allegato III della Direttiva IVA. Queste aliquote ridotte non possono essere inferiori al 5%.

L'aliquota IVA super-ridotta

Questa aliquota IVA viene utilizzata per pochissimi prodotti e servizi. In Francia, ad esempio, l’aliquota super-ridotta del 2,1% si applica solo ad alcuni farmaci o al canone audiovisivo.

L'aliquota IVA per i parcheggi

Alcuni Stati membri applicano aliquote di “parcheggio” per alcuni beni e servizi non inclusi nell’Allegato III della Direttiva IVA. Questi Paesi possono applicare queste aliquote “di parcheggio” o intermedie, purché non siano inferiori al 12%.

Concentratevi sulla Vostra Espansione Internazionale, Noi Gestiamo le vostre dichiarazioni IVA

Semplificate la gestione dell’IVA europea con l’esperienza dei nostri specialisti fiscali. Fissate un appuntamento oggi stesso per garantire il vostro sviluppo internazionale.

Scopri tutte le nostre risorse per uno sviluppo internazionale di successo
Tutte le nostre guide sull'IVA
Tutti i nostri servizi IVA
Creazione e gestione aziendale

Probabilmente lo studio più esperto nel commercio internazionale e nell’e-commerce

I nostri ultimi articoli sull'IVA
Aliquote IVA nell’Unione Europea

Quali sono le aliquote IVA nell’UE? L’IVA, o Imposta sul Valore Aggiunto, è un’imposta indiretta applicata alla maggior parte dei prodotti e servizi venduti nell’Unione Europea. Le aliquote IVA applicate nell’UE variano da Paese a

Lire la suite »
Come recuperare l’IVA pagata all’estero

Come recuperare l’IVA pagata all’estero? Le imprese italiane possono richiedere il rimborso dell’IVA quando sostengono determinate spese all’estero. Di seguito vi forniamo le informazioni principali su chi è interessato, quali sono le spese da sostenere

Lire la suite »